Le 3 domande fondamentali da fare al fotografo

 

Se hai cominciato a organizzare il giorno del tuo matrimonio, probabilmente, sei alla ricerca di consigli che ti aiutino a capire se hai davanti a te un professionista serio e affidabile, perché hai paura di fidarti della persona sbagliata.

Marta e Roberto-552.jpg

Oggi ti parlo di 3 domande fondamentali che dovresti SEMPRE fare.

Prima di arrivare alle domande, per aiutarti a comprendere la situazione, ti racconto brevemente la storia, realmente successa, di una sposa che si è ritrovata a fare i conti con una brutta situazione.

Ecco quello che è accaduto.

Sonia (nome di fantasia), giunto il momento di sposarsi, ha scelto il fotografo di matrimonio che le sembrava offrisse il miglior rapporto qualità-prezzo. A quasi la metà del prezzo di alcuni altri preventivi ricevuti, ha avuto incluso anche l’album per gli sposi. 

Il giorno del suo matrimonio tutto è filato liscio e ha atteso impaziente la consegna del servizio fotografico. È a questo punto che ha avuto una brutta sorpresa.

Il fotografo ha consegnato a Sonia qualche centinaio di fotografie perché lei e suo marito ne scegliessero 100 per l’album. Ecco le caratteristiche che avevano queste fotografie:

ERANO FILE IN BASSA RISOLUZIONE


Ciò significa che non sono stampabili né visionabili su un computer a tutto schermo. Sai cosa accadrebbe se provassi a stampare questo tipo di fotografie? Otterresti un’immagine sgranata, sfocata, brutta. Sostanzialmente, non te ne fai nulla e puoi solo utilizzarle per scegliere le 100 da inserire nell’album.

ERANO TUTTE FOTOGRAFIE GREZZE E NON LAVORATE
 

Ciò significa che erano fotografie così come uscite dalla fotocamera, piatte, opache, con colori spenti. Senza contare che non c’è stata alcuna correzione degli errori che fisiologicamente vengono commessi dal fotografo: pensa, per esempio, alle foto un po’ troppo scure o a quelle che ti danno l’idea di essere giallastre. Senza la lavorazione, ti ritroveresti con questo tipo di immagini.

Quando Sonia si è resa conto della situazione, ha confrontato il fotografo perché le facesse avere, quantomeno, i file di una dimensione sufficiente a essere stampati. Sonia ha però scoperto che per avere quel tipo di file avrebbe dovuto pagare un extra di qualche centinaia di euro.

Non una bella situazione, vero?

Non perdiamo tempo e andiamo dritti al punto, le 3 domande che devi fare al fotografo che stai pensando di ingaggiare per non ritrovarti nella situazione di Sonia sono queste:

 

1. Quante fotografie mi verranno consegnate?

Parti da questa e scopri in cosa consisterà il servizio fotografico. Non si può prevedere il numero esatto di fotografie che verranno consegnate, ovviamente. Io dico sempre che, verosimilmente, consegnerò non meno di 500 scatti. Ma si tratta di una previsione che varia in base agli accadimenti del matrimonio. Gli ultimi miei sposi hanno avuto un migliaio di fotografie :-)


2. Mi verranno consegnate fotografie in alta risoluzione?

Questa domanda è importante, l’abbiamo visto prima. Si tratta di un aspetto molto tecnico, se la risposta del fotografo non è chiara, prova a chiedere: “potrò liberamente stampare le mie fotografie con i file consegnati, senza passare dallo studio fotografico?”. Io fornisco file in alta risoluzione così che tu poi possa liberamente utilizzarle e stamparle senza passare da me, anche se qualche stampa mi fa sempre piacere regalartela! :-)


3. Le fotografie consegnate saranno tutte lavorate?

Chiedi al tuo fotografo se ti consegnerà dei semplici provini o se lavorerà TUTTE le fotografie che ti consegnerà. Come ti ho raccontato poco più sopra, è importante per avere immagini più tridimensionali, bianconeri decisi, colori più profondi e per correggere quegli scatti che hanno qualche problemino da sistemare (immagine troppo scura, per esempio). Anche in questo caso, io lavoro tutte le immagini che ti consegno e forse ora capisci perché mi prendo fino a un massimo di 30 giorni per consegnarti il servizio fotografico!


Tieni bene a mente queste 3 domande quando andrai al prossimo appuntamento con un fotografo di matrimonio, se temi di non ricordartele stampatele e portale con te, e non dimenticare di ascoltare bene le risposte che ti darà.

Se c’è qualcosa che ancora non ti è chiaro, mandami pure un messaggio, sono a tua disposizione e sarò felice di aiutarti!

Davide

 
Davide Secco